Home

uk.gif (951 byte)

Cocceio Nerva

Imperatore Romano

nato a Narnia

NervaBronzoRosso.jpg (141272 byte)

Marco Cocceio Nerva nasce a Narnia attorno all'anno 30 d.C.

Marco Cocceio Nerva, noto semplicemente come Nerva, nato a Narni in Umbria l' 8 novembre 30, morì a Roma il 27 gennaio 98. Essendo figlio di un Cocceio Nerva famoso giureconsulto e di Sergia Plautilla figlia di Popilio Lena, fu membro dell'aristocrazia italiana più che di quella romana, come del resto Vespasiano fondatore della dinastia Flavia. Amico e parente acquisito di Tiberio, ed ammirato da Nerone - che gli riconosceva le sue doti di poeta e gli concesse le insegne del trionfo per la congiura di Pisone - diviene console sotto Vespasiano e poi sotto Domiziano. Nel 96, al momento dell'organizzazione del complotto ai danni del fratello di Tito, riveste con ogni probabilità un ruolo importante. Al momento dell'elevazione al potere, sebbene appoggiato dal Senato, si trova in una situazione non facile, ma riesce ad adottare una saggia politica di riconciliazione e di riforme socio-economiche, partecipando anche con il proprio patrimonio personale alla distribuzione delle terre alle classi più disagiate. Fu l'ultimo imperatore italiano sia di nascita che di famiglia. Nerva non aveva seguito l'usuale carriera amministrativa (cursus honorum) anche se era stato console con Vespasiano nel 71 e con Domiziano nel 90. Quando fu organizzata la congiura contro Domiziano, Nerva acconsentì a divenirne il successore. Egli era molto stimato come anziano senatore ed era noto come persona mite, ma accorta. Alla morte di Domiziano, Nerva fu acclamato imperatore in senato da tutte le classi concordi sul suo nome. Le loro speranze non andarono deluse, infatti, citando liberamente Tacito, nel suo breve regno fuse le idee di impero, di libertà e di pace, dando inizio ad un secolo poi considerato d'oro. Fece immediatamente cessare le persecuzioni contro i cristiani, consentì agli esiliati di rientrare a Roma, abolì i processi di lesa maestà, reintegrò il Senato nelle sue prerogative, prodigò sue terre e denari per soccorrere i poveri ma fu molto duro contro i delatori. Fu addirittura giudicato troppo mite dal Senato e subì una congiura che venne sventata esiliando a Taranto il suo capo: il senatore Calpurnio Crasso. Nel 97 fu console per la terza volta e gli fu collega Virginio Rufo. Quando poco dopo, Nerva, vecchio e malato, si rese conto della sua debolezza, pensò di adottare un figlio. In omaggio all'interesse dello stato, non scelse nella propria famiglia, ma scelse Marco Ulpio Traiano che comandava le legioni sul Reno. L'adozione coincise con una vittoria in Pannonia e pertanto diede all'adottato Traiano l'appellativo di Cesare Germanico, lo fece tribuno e proconsole. Di nuovo Nerva fu console con Traiano nel 98, ma dopo solo tre mesi morì. Ebbe esequie di grande onore volute dal suo successore. Le sue ceneri furono poste nel mausoleo di Augusto

La Narnia romana e l'imperatore Cocceio Nerva

Per Cocceio Nerva la parte più stimolante , non è tanto quella scritta che riporta la vita e le gesta dell'imperatore , quanto quella visiva , che permette di ritrovare parecchie centinaia di immagini del nostro imperatore , infatti oltre alle molte statue e busti reperibili nei vari musei si possono trovare una infinità di monete romane che come era d'uso portavano l'immagine dell'imperatore , ed anche se il periodo in cui fu in carica l'imperatore fu breve , molte e particolari sono le monete coniate ed ancora reperibili su Cocceio Nerva.

Altra curiosità e' che alcune città Europee hanno ancora il culto del nostro imperatore ad esempio esiste una città Spagnola chiamata Nerva e la città inglese di Gloucester che ha da poco ricostruito una statua equestre dell'imperatore Cocceio Nerva. (tratto dal libro Narnia e Narnia Heos editore)

nervag.jpg (42441 byte)

Statua di Nerva a Gloucester

Per informazioni sul Busto di Nerva a Narni

Nerva Narnia Emperor International

 

 


 

n_rocca.gif (40459 byte)
n_rocca.gif (40459 byte)
n_rocca.gif (40459 byte)
n_rocca.gif (40459 byte)


© Narnia site is maintained by fans and is in no way connected to Walden Media,
Walt Disney Pictures, or the C.S. Lewis Estate.
All copyrights are held by their respective owners.
The Narnia italian logo and page design are copyright © 2003-2008.