Home

Giornate del FAI a Narni Sabato 27 Marzo 2010, ore 11.00 – 17.00; Domenica 28, ore 10.00 – 17.00


Giornate del FAI a Narni Sabato 27 Marzo , ore 11.00 – 17.00; Domenica 28, ore 10.00 – 17.00

Giornate del FAI a Narni
Dalla Narnia Romana alla Narni dei nostri giorni

Organizzate dal Fai Terni e l'Associazione Vivinarni, con la partecipazione di Istituzioni Locali e Privati , che aprono alcuni luoghi di interesse storico culturale , normalmente non visibili.

Giornate del fai anno 2010

 

Coordinatore Giuseppe Fortunati

Presidente Associazione Vivinarni

 
Istituto Beata Lucia

L’architetto che progettò l’opera è Paolo Posi .

Nella lapide sulla facciata , si legge che il Brefotrofio degli infanti esposti della Sabina e dell’Umbria fu intitolato da Clemente XII alla patrona Beata Lucia . 

Papa Benedetto XIV la fece costruire nel 1741 e fu dato alla cura di Martino Inico Caracciolo , visitatore e commissario apostolico. Si potranno ammirare , la cappella dedicata alla Beata Lucia , con un bel quadro di Stefano Parrocel del 1759 .


Inoltre si potrà ammirare la galleria al piano superiore , con quadri di Cardinali e Papi , amici e benefattori del Brefotrofio. 

Invitiamo poi a visitare il museo cittadino che custodisce le opere famose dell’Istituto , come un quadro attribuito a  Antonio Aquili (detto Antoniazzo Romano) “ Resurrezione di Cristo”, 

ed un altro di Livio Agresti “Annunciazione della Vergine”, oltre a sculture e altre opere di pregio.

 

 Palazzo della Lana

Sede dell’attuale Università , facoltà scienza della formazione  Università Perugia sede di Narni .

La fabbrica della lana era una rinomata tessenda, conosciuta in tutto lo Stato Pontificio ed all’estero, produceva panni di lana , ed era situata in piazza Galeotto Marzio .

Fu fondata dal Cardinale Giuseppe Sacripante nel 1693 (cose si legge nella lapide ), allo scopo di dare lavoro ai poveri della città. Nel 1792 per iniziativa di Pio VI fu trasferita direttamente nei locali del Brefotrofio , il quale concesse anche una compartecipazione degli utili , agli esposti che vi lavoravano.

In seguito l’opificio passò in mani di vari privati , tra cui l’ultimo in ordine di tempo , fu Paolo Fonzoli, il quale lo trasferì nel sotterranei del suo palazzo , adiacente l’ex carceri, vicino alla chiesa di  Sant’Agostino ed oggi adibito a private abitazioni.

 

Sacripante Giuseppe. Cardinale (Narni 1642 - Roma 1727). Si ricorda come grande giurista, di vasto ingegno e virtù. Fu stimato dai papi, che gli affidarono incarichi importanti, anche nelle Congregazioni. Amò molto la sua città di Narni, alla quale dette un ospizio per i giovani, con gli Scolopi, e uno per le ragazze, con le Maestre Pie. Patrocinò il culto della Beata Lucia (v.) narnese e in suo onore fece erigere la ricca cappella a lei dedicata. A suo carico apportò riparazioni al duomo e alla chiesa di S. Domenico. Restaurò il monastero di S. Bernardo e l'Abbazia di S. Cassiano. Morì a Roma e fu seppellito a S. Ignazio, nella cappella di S. Giuseppe, da lui fatta costruire. Ebbe un nipote, Carlo, che fu pure cardinale e altrettanto dotto e benefattore per la sua città; fu sul punto di essere eletto papa, quando ne uscì il card. Lambertini (1740).

Vedi anche GRIMANI Fiorella, L'arte della Lana a Narni nel XV secolo, Tesi di laurea, a.a. 1980 - 81. [293] c. - SEZ LOC TL GRI.

Proseguendo per via Gattamelata , ricorderemo anche tale famoso personaggio Narnese , immortalato a Padova da Donatello che con la sua statua equestre è posto di fronte alla chiesa del Santo.

 

L’Istituzione è nata il 3 maggio 1739, per decisione dello stato pontificio, allo scopo di dare aiuto all’infanzia ed alla maternità in stato di abbandono e povertà, in territorio della diocesi di Terni e di quella suburbicaria di Sabina e Poggio Mirteto, con la denominazione di “Ospedale dei Proietti della Beata Lucia”. 

Venne dotata di strutture ricettive e di un patrimonio agricolo adeguati, alla gestione delle attività assistenziali, secondo le esigenze dell’epoca. A tale istituzione fu preposto un organo di governo, avente propria autonomia, i cui componenti, venivano nominati dalla Cernita delle Comunità locali, ancorchè fosse assicurata anche una rappresentanza dei Vescovi di Narni e di Sabina (non tanto quali autorità religiose, quanto rappresentanti dello Stato). Nel periodo di dominazione napoleonica, la gestione passò alla Congregazione di Carità, con la denominazione “Ospedale dei Proietti”. 

La gestione stessa tornò autonoma, con la restaurazione del potere pontificio, riassumendo l’originaria denominazione. Nel 1861, con l’annessione al Regno d’Italia e fino al 1933, la gestione stessa fu assorbita dalla Congregazione di Carità, ferma restando l’estensione operativa al territorio Sabino, con la denominazione “Opera Pia Brefotrofio ed Ospedale della Beata Lucia degli Esposti”. 

Dal 1933, l’Istituzione, ferme restando le finalità originarie e l’interregionalità umbro/sabina, è stata dotata di un nuovo statuto, che ha adeguato alle esigenze dell’epoca i sistemi di intervento, prevedendo un Organo di Governo, composto da cinque membri: il Presidente, nominato dal Ministero dell’Interno; due consiglieri nominati dalla Provincia di Terni e due dalla Provincia di Rieti, conservando l’anzidetta denominazione. 

Con decreto, del Presidente della Repubblica, del 15 ottobre 1960, la denominazione è stata variata in “Istituto Assistenza Infanzia Beata Lucia”. Dal 1 agosto 2008, in relazione alle proprie finalità ed alle attività svolte all’ Istituzione, per effetto dell’art.10 della legge 8.11.2000,n. 328 e dell’art.5 del D.Lgs. 4.7.2001, n. 207, dal ruolo, compiti e la collocazione giuridica di Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza, sono stati riconosciuti quelli propri di Azienda Pubblica di Servizi alla Persona, con la denominazione “Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Beata Lucia”. 

Il nuovo Statuto conserva la territorialità umbro/sabina e prevede che il Consiglio sia composta da soggetti appartenenti ai due territori.

RUOTA DEGLI INNOCENTI

 

Si ricordi chi ha un debito di coscienza

 

Era scritto sulla pietra della ruota a Piazza Cajola ora Galeotto Marzio.

durante le giornate del fai del 2010 circa un migliaio di persone hanno potuto visitare la piccola mostra dei quadri  e la chiesa del Beata Lucia.

Giornate del fai anno 2010

 

Coordinatore Giuseppe Fortunati

Presidente Associazione Vivinarni

Approfondimenti :

Cardinale Sacripante

Beata Lucia 

Giornate del Fai 

 

 

-- 


 


© Narnia site is maintained by fans and is in no way connected to Walden Media,
Walt Disney Pictures, or the C.S. Lewis Estate.
All copyrights are held by their respective owners.
The Narnia italian logo and page design are copyright © 2003-2012.

 

 

I murales in Italia e nel mondo

See also :

iEARN:
International Education
and Resource Network

     Murales e Disegni  

       disegno10.jpg       

          Narnia iEARN Nelle scuole 

 

Ideazione e progettazione Giuseppe Fortunati - grafic by Erik Pettinari
© Narnia site is maintained by fans and is in no way connected to Walden Media,
Walt Disney Pictures, or the C.S. Lewis Estate.
All copyrights are held by their respective owners.
The Narnia italian logo and page design are copyright © 2003-20013.

 

 

 

 

narniagoogle.jpg (12655 byte)