Home

                                                                             


La musica

Di Diofebi e Thorvaldsen

 

 Diofebi il pittore Narnese sappiamo che amava la musica e faceva il Tenore di Professione.

Accanto alla pittura il Diofebi coltivò il canto, attività che svolse con considerevole successo. Il suo ingresso nel mondo musicale ebbe luogo intorno agli anni Dieci a Roma, come egli stesso riferisce (Eroli, 1858), presso tale maestro Manzoli. La città di Roma offriva molte occasioni di incontri letterari e musicali, come quelli in casa dell'incisore T. Piroli, a cui partecipavano il Monti, il Camuccini, l'Appiani, il Canova, la Kauffmann (cfr. Hartmann, 1978, p. 30).

Negli anni precedenti al 1816 venne assunto come tenore dalla compagnia namense Valentetti, con la quale si esibì a Narni, Temi, Spoleto, Perugia e Assisi. Tornato a Roma nel 1816, prese parte alla stagione del carnevale del teatro Tordinona dal 26 dic. al 17 febbr. 1817, nell'opera burlesca I Ganimedi derisi, su testo di P. Grappelli e musica di G. Rosi (A. Cametti, Il teatro Tordinona, poi di Apollo, Tivoli 1938, II, p. 424). La stagione operistica del teatro Argentina, nel carnevale del 1822-23, lo vide sostenere una parte nell'Eufemio di Messina di M. Carafa, accanto al tenore G. David e al soprano Santina Ferlotti, e il ruolo di Serano ne La donna del lago di G. Rossini (cfr. M. Rinaldi, Due secoli di musica al teatro Argentina, II, Firenze 1978, pp. 599, 603). Il D. fu anche cantore di cappella, prima a S.Pietro nel 1816 e nel 1820 a S. Maria Maggiore: per questa attività in seguito godette di una pensione (Hartmann, 1978, p. 52).

Morì a Roma il 17 giugno 1851.

 

Per Thorvaldsen vedi :

Mendelssohn conobbe Thorvaldsen durante il suo soggiorno a Roma dal novembre 1830 all'aprile 1831 e di nuovo all'inizio di giugno 1831.

Molti anni dopo, durante il suo viaggio da Copenaghen a Roma nel 1841, Thorvaldsen fu onorato a una "festa musicale" nel salone del giardino dell'Hotel de Saxe a Lipsia il 22 giugno 1841 . La festa è stata organizzata da Felix Mendelssohn, e qui ha suonato di nuovo per lui.

 

 Felix Mendelssohn

Mendelssohn parla del lato allegro della sua vita a Roma. Attualmente ordina da kl. 11 altro che respirare l'aria, passeggiare con il bel tempo, vedere come cambiano i colori a seconda del sole e parlare con la gente. Anche le brutte composizioni che le monache cantano a Trinità de' Monti suonano meravigliose, ma comporrà nuova musica per la loro Ave Maria con l'ulteriore motivo di farle vedere. Racconta anche di un ballo dove ha ballato con le ragazze più belle di Roma secondo i "giudici competenti" Horace Vernet e Thorvaldsen, e dove tutti ammiravano una ragazza inglese. Mendelssohn suona regolarmente per l'amante della musica Thorvaldsen sul suo eccellente pianoforte, mentre l'artista impasta e modella la sua argilla, ed è un piacere intrattenerlo.

 

https://arkivet.thorvaldsensmuseum.dk/dokumenter/ea5715

 

Cimarosa

 

Al XXXIX Compleanno dell’arrivo in Roma

Del Comendatore Thorwaldsen

Parole improvisate dal C.r Barberi, musica del Mo Donizetti C.r della legion d’onore, ed eseguita dal Dilettante Carlo Santi in Roma il 8 Marzo 1836

Donizetti

https://arkivet.thorvaldsensmuseum.dk/dokumenter/m32,nr.65

 per le grazie

Andante

Canto

Pianoforte

Con le grazie con le muse venga apollo a noi cortese Il prometeo danese con l’alloro a coronar con la creta con li sassi forme umane a fare imprese il prometeo danese e col dito le animò Numi Eroi persone illustri alla vita al tatto ei rese Il prometeo Danese che le senti a palpitar Se dal Nord tanto fuoco a noi venne o qui l’accese pel Prometeo danese or l’Italia che farà lo terrà per mille lustri a dar gloria al suo Paese e il Prometeo danese mille allori porgerà lo terrà per mille lustri a dar gloria al suo Paese e il Prometeo danese mille allori porgerà mille allori porgerà.

 

 

 

Per il compleanno 1824

Canzone da festa in sei strofe per il compleanno romano di Thorvaldsen. Viene evocato il dio del vino Evan, perché bisogna bere una ciotola per Thorvaldsen. Lo scultore è descritto come un coraggioso Giasone, un paroliere di argilla e un predicatore commosso, e un desiderio è espresso attraverso un riferimento ai rilievi Giorno e Notte che possa vivere a lungo.

https://arkivet.thorvaldsensmuseum.dk/dokumenter/m33,nr.23

 

spartiti

Donizetti

https://arkivet.thorvaldsensmuseum.dk/dokumenter/m32,nr.65

https://fotoarkivet.thorvaldsensmuseum.dk/letters/pdf/24635/m32_nr._65.pdf

questo il pdf

 

spartiti

https://arkivet.thorvaldsensmuseum.dk/dokumenter/N125

il pdf

per altri spartiti vedi

https://fotoarkivet.thorvaldsensmuseum.dk/letters/pdf/28058/N125.pdf

 

Cimarosa e altri

parleremo piu’ diffusamente durante il Terni Falls Festival 2021.






Collegamenti :
http://www.narnia.it/diofebi.html
http://www.narnia.it/turner.html
http://www.narnia.it/quadro.html
http://www.narnia.it/campana.html
http://www.narnia.it/risorgimento/barilattigiuseppe.html


 


© Narnia site is maintained by fans and is in no way connected to Walden Media,
Walt Disney Pictures, or the C.S. Lewis Estate.
All copyrights are held by their respective owners.
The Narnia italian logo and page design are copyright © 2003-2012.

 

 

I murales in Italia e nel mondo

See also :

iEARN:
International Education
and Resource Network

     Murales e Disegni  

       disegno10.jpg       

          Narnia iEARN Nelle scuole 

 

Ideazione e progettazione Giuseppe Fortunati - grafic by Erik Pettinari
© Narnia site is maintained by fans and is in no way connected to Walden Media,
Walt Disney Pictures, or the C.S. Lewis Estate.
All copyrights are held by their respective owners.
The Narnia italian logo and page design are copyright © 2003-20013.

 

 

 

 

narniagoogle.jpg (12655 byte)