Home

 

Narnia dall'Albornoz 

ai Sacripante
(
La chiesa a Narnia tra il 1300 ed il 1700)

 

 
 

 

La Narnia Dal Cardinale Albornoz

ai Cardinali  Sacripante

La chiesa a Narnia tra il 1300 ed il 1700

 

Narni per chi la visita mostra i segni indelebili del suo passato legato allo stato Pontificio. Le chiese i palazzi nobiliari, le sedi Vescovili ed i palazzi di Cardinali, segnano la nostra città.

Narnia che tra il 1000 ed il 1300 manifesta la sua massima espressione partecipativa, come libero comune , con il popolo tutto al governo , con i priori e le corporazioni che eleggono priori e si danno proprie regole di convivenza, che allargano i confini della terra di Narnia , come non mai.

Ma Narnia come libero comune da fastidio al potere temporale dei Papi e i molti tentativi di restaurazione trovano il loro successo nel 1318 quando papa Giovanni XXII, ingiunge ai narnesi di restituire il castello di Miranda , ed impone anche che i magistrati Narnesi siano nominati , non più dal popolo, ma con il consenso papale.

Già nel 1215 il papa aveva inviato il podestà a Narni , ma la città aveva reagito ed assorbito il colpo. Ora nel 1330 di nuovo il papa manda un suo governatore , ma il colpo decisivo accade nel 1352 quando papa Innocenzo VI invia a Narni il Cardinale Egidio Albornoz . Nel 1352 Narni perde definitivamente il castello di Miranda , cade anche il potere dell’imperatore con la fine del prefetto di Vico (ghibellino).

CardinaleAlbornoz.jpg (21794 byte)

Cardinale Albornoz Costruisce la rocca di Narni

Nel 1367 iniziano i lavori della rocca che finiscono nel 1371.

Gli Orsini divengono signori di Narni , iniziano a predere potere famiglie come , Arca, Scotti, Cesi Equitani, Cardoli , Marzi, più tardi Eroli, Cesi e Sacripanti.

E’ anche il periodo dei capitani di ventura , come il Gattamelata, ma anche i Rodolfini ed i Massei (Giovanni è senatore e guerriero ).

Cambiano anche gli statuti tra il 1347 ed il 1371 (tre volumi con le principali regole per Narni ).

Il 1400 per Narni è il periodo di Berado Eroli e la sua famiglia   , specialmente il Cardinale Eroli , da lustro alla città ristrutturando Chiese ed abbellendole con opere grandiose, come " La pala del ghirlandaio" , la Cappella di San Francesco ed altre opere in Duomo.

cardinaleeroliberardo.jpg (58111 byte)

Tomba di Berardo Eroli Cardinale e mecenate Narnese

Ma la Famiglia Eroli è ricca di Cardinali e Vescovi , che si distinguono anche nell'arte come grandi mecenati. fino ad arrivare ai giorni nostri con Giovanni Eroli studioso e letterato.

Eroli Vescovi di Spoleto

vescovo e Cardinale spoletino Berardo degli Eroli 1469 (1409-1479) (commissiona la pala d’altare al Ghirlandaio a Narni) ed a Spoleto commissiona a Filippo Lippi ed alla sua bottega gli affreschi del duomo di Spoleto.

Costantino Eroli - Eletto nel 1464, trasferito a Todi nel 1472

Vescovo Costantino Eroli ( a lui e' dedicata la cappella nel duomo di Spoleto affrescata dal Pinturicchio)

Vescovo di Spoleto Francesco Eroli, datata in Bevagna 1516.

 

Poi arriva il sacco dei Lanzi nel 1527 , l'imperatore di Germania e Spagna , Carlo V, che vuole punire Roma ed il papato. Narni è costretta a combattere l'Imperatore ed i lanzichenecchi mettono a ferro e fuoco la città.

Narnia è in ginocchio , ma poi riparte la ricostruzione , ed anche se il popolo soffre , qualche grande narnese si fa largo nel mondo. Gli inizi del 1600 è il periodo dei grandi artisti e musicisti Narnesi ed anche il periodo degli Scolopi che nel 1618 vedono a Narni addirittura il padre fondatore Calasanzio che scrive le regole dell’ordine proprio a Narni e sicuramente incrocia a Narni Federico Cesi il grande fondatore dell’Accademia dei Lincei , che proprio a Narni ha una sua dimora preso la chiesa di Sant’Angelo , ove addirittura si pensa sia passato anche Galileo Galilei .

Per arrivare poi al Cardinale Sacripante che nel 1700 rilancia la città di Narni  con opere come il lanificio e la beatificazione di Lucia Broccadelli .

Cardinale sacripanti.jpg (120874 byte)

Cardinale Giuseppe Sacripante

Ma riportiamo alcuni personaggi importanti e le loro date di nascita e Morte.

Matteo da Narnia  scultore narnese che lavora al duomo di Ravello nel  1279

Egidio Albornoz (italianizzazione di Gil Álvarez Carrillo de Albornoz) (Cuenca, 1310 – Viterbo, 24 agosto 1367) è stato un cardinale, condottiero e statista spagnolo.

Erasmo da Narni detto Gattamelata (Narni, 1370 – Padova, 1443) è stato un condottiero italiano.

Berardo Eroli (Narni, 1409 – Roma, 2 aprile 1479) è stato un cardinale e giurista italiano e grande mecenate nell'arte.

Galeotto Marzio (Narni 1427 Boemia 1490 ) atleta, guerriero, letterato, scienziato e filosofo.

La Beata Lucia Brocadelli da Narni (Narni, 13 dicembre 1476 – Ferrara, 1544) è stata una mistica e suora domenicana italiana.

Gianbernardino Scotti (Magliano in Sabina, 1478 – Roma, 11 dicembre 1568)

Sacco dei Lanzi 1527  momento importante della vita della città di Narni che viene messa a ferro e fuoco e distrutta quasi completamente, oltre ad essere contagiata dalla peste.

Capitone Feliciano (1511-1577) Arcivescovo di Avignone lotta contro gli eretici Ugonotti.

Felice Anerio (1560 – Roma, 1614) è stato un compositore italiano del tardo Rinascimento e dell'inizio dell'età Barocca.

Asprilio Pacelli ( 1570-1623) nato a Vasciano nel 1570, morto a Varsavia nel 1623.

Federico Benincasa   (1569-1600) pittore narnese dipinge la madonna della cintola  

Famiglia Cardoli potestà a Firenze e Ambasciatori del Papa

Famiglia Arca potenti  Consiglieri, Senatori e Ambasciatori del Papa

Famiglia Massei  legati agli Arca e alla famiglia Gattamelata.

Famiglia De Risis  legati all'Imperatori  Filippo il bello e CarloV.

Mautini Girolamo(1563- 1632) Cappuccino e grande oratore .

Michelangelo Braidi  (1650) pittore narnese dipinge la volta di sant'Agostino  

Cassio Blandolini (1682-1751) Missionario in Cina Incaricato Propaganda Fides Procuratore Generale dei Padri Scolopi.

Giovanni Francesco Anerio (Roma, 1567 – Graz, 1630) è stato un compositore e musicista italiano del tardo Rinascimento e dell'inizio dell'età Barocca, ed è stato un membro dell Scuola romana di compositori.

Federico Cesi (Roma, 26 febbraio 1585 – Acquasparta, 1 agosto 1630) è stato uno scienziato e naturalista italiano, fondatore dell'Accademia dei Lincei.

San Giuseppe Calasanzio (1557-1648) ed è dedito all'apostolato dell'educazione dei ragazzi. Fonda a Narni gli Scolopi nel 1618.

Agostino Locci (1601-dopo il 1660), scenografo e architetto di corte dei re della dinastia Vasa, Ladislao IV prima e Giovanni Casimiro poioperò a Varsavia in Polonia.

Francesco Buti (Narni, 1604 – Narni, 15 giugno 1682) è stato un poeta e librettista italiano alla corte del re Sole in Francia.

Giuseppe e Carlo Maria Sacripante, cardinali. Giuseppe (Narni, 1642 - Roma, 1727)  beatifica la Beata Lucia . crea a Narni una fabbrica della lana con annesso brefotrofio, per i bambini e le mamme abbandonate Carlo Maria prosegue l'opera di Giuseppe.

altre curiosità su Narni

 

 

ideazione e progettazione Giuseppe Fortunati
© Narnia site is maintained by fans and is in no way connected to Walden Media,
Walt Disney Pictures, or the C.S. Lewis Estate.
All copyrights are held by their respective owners.
The Narnia italian logo and page design are copyright © 2003-2013.